Niederstätter fatturato verso i 40 milioni. Assunzioni e nuove aperture nel nord Italia

Bolzano 10 gennaio 2022 – Nuova sede operativa a Bergamo e tre centri di formazione della Niederstätter Academy a Bolzano, Bergamo e Treviso. Daniela Niederstätter: «Guardiamo al futuro con entusiasmo. Nel 2022 focus su sostenibilità, innovazione e assistenza al cliente»

È stato un 2021 molto positivo per Niederstätter SpA, azienda altoatesina leader nel mercato del noleggio di macchinari edili che si avvia a chiudere il 2021 con un fatturato record verso i 40 milioni di euro, migliorando il volume d’affari registrato nei due esercizi precedenti. Un risultato importante ottenuto nell’anno della ripartenza post-lockdown e frutto di un intenso lavoro svolto su più fronti: dalle aperture delle nuove sedi, una in Veneto e l’altra in Lombardia, passando per l’impegno quotidiano fornito per digitalizzare e innovare il comparto edile, stradale e industriale. Una crescita che si è spinta oltre i confini altoatesini, trentini, veneti e friulani, andando a intercettare anche il mercato lombardo, nuovo asse strategico di sviluppo per l’azienda. Niederstätter ha infatti inaugurato un nuovo centro clienti a Castelli Calepio, in provincia di Bergamo, e rinnovato il centro di formazione della Niederstätter Academy a Vadena, in provincia di Bolzano all’interno del Safety Park. Azioni che hanno permesso di assumere nuovo personale arrivando a contare 80 dipendenti totali, allargando così il proprio team e includendo al suo interno nuove competenze.

“Siamo molto contenti dei risultati economici ottenuti quest’anno. Il 2021 è stato un anno particolare su diversi fronti, che ha segnato l’inizio della ripresa economica dopo la crisi dovuta alla pandemia da Covid-19” racconta Daniela Niederstätter, membro del Consiglio d’Amministrazione dell’azienda. “Ora guardiamo al futuro con ancora più entusiasmo. Tra le priorità sulle quali vogliamo concentrarci ci sono sicuramente la sostenibilità, una maggiore consulenza al cliente e il focus sullo sviluppo di tecnologie innovative capaci di migliorare il settore edile. Inoltre, cercheremo di rafforzare la nostra presenza in Lombardia e migliorare ulteriormente il posizionamento nel settore dell’industria e del recycling”.

Focus sul 2022
L’azienda è proiettata al nuovo anno con obiettivi ambiziosi. Tra i focus principali per il 2022 spicca il rafforzamento del reparto di assistenza al cliente puntando sull’alta formazione dei propri dipendenti. L’obiettivo è di identificare in maniera rapida e precisa i bisogni del cliente e offrire la soluzione ideale. Un grande impegno sarà riversato anche sul fronte della sostenibilità, ambito in cui Niederstätter si è già mossa portando all’interno di diversi cantieri dell’Alto Adige macchinari elettrici a zero emissioni. Per il futuro sono attesi nuovi prodotti e servizi volti alla sostenibilità.

Innovazione nel settore edile
Niederstätter guarda con forte interesse anche al mondo dell’innovazione nel campo delle costruzioni secondo i canoni dell’edilizia 4.0. Tra le innovazioni che intende sfruttare maggiormente c’è il BIM, Building Information Modeling, metodo integrato per la pianificazione, l’esecuzione e la gestione di un fabbricato o di un cantiere con l’aiuto di un specifico software; l’azienda sta già utilizzando il BIM per pianificare le strutture modulari prefabbricate e per posizionare le gru nei cantieri. L’intero parco noleggio dell’azienda è infatti disponibile sotto forma di oggetti BIM. Il calcolo delle tempistiche e la pianificazione delle strutture modulari prefabbricate possono essere creati automaticamente dai progettisti Niederstätter, utilizzando tutte le informazioni raccolte degli oggetti BIM. Un mezzo per offrire una consulenza più efficiente, precisa e completa.
Inoltre, saranno sempre più centrali nel processo di consulenza e pianificazione dei lavori i simulatori visivi, gli esoscheletri e le tecnologie robotiche.

Grande attenzione alla formazione
Nel 2021 Niederstätter ha aperto una nuova sede operativa e formativa in Lombardia, svolgendo, tra l’altro, numerosi lavori in diversi cantieri della regione. A Castelli Calepio è nato un Centro Clienti sito in una posizione strategica, nel triangolo Milano-Bergamo-Brescia, che punterà a garantire i servizi al settore delle costruzioni e industriale in tutta la regione nel più breve tempo possibile. La sede è composta da un grande magazzino e da spaziosi uffici, oltre che da locali per l’organizzazione di corsi nell’ambito della scuola di formazione per operatori del comparto edilizia in cui poter conseguire la patente di abilitazione per macchine edili. “Al momento siamo alla ricerca di altro personale per questa nostra sede. Miriamo infatti ad allargare il team a dieci persone totali”, precisa Daniela Niederstätter.

In Alto Adige invece, negli spazi dello Safety Park di Vadena, è stata inaugurata a luglio la nuova Niederstätter Academy altoatesina che offre un programma completo di corsi per gruisti e carrellisti, operatori di macchine movimento terra e gru mobili. Tra le caratteristiche che contraddistinguono l’accademia c’è sicuramente l’equipaggiamento tecnico unico che viene utilizzato durante i corsi, ma anche le gru e le macchine di ultima generazione, progettate con le più recenti tecnologie e costruite con materiali resistenti e all‘avanguardia. Tutto questo, associato al know-how esperienziale in ambito di industria 4.0 degli istruttori, permette lo svolgimento di un’esperienza proficua per tutti gli studenti. Una terza Niederstätter Academy è stata inaugurata anche nel Centro Clienti di Treviso, offrendo corsi che puntano su nuove tecnologie e industria 4.0