Anno di grande attività per Camere di Commercio di Vicenza. Nonostante la pandemia

Vicenza 27 dicembre 2021 –  Per la Camera di Commercio di Vicenza il 2021 è stato un anno di grande attività e i numeri lo confermano: circa 80.049 pratiche telematiche, 33.907 certificati d’origine e carnet ATA, 17.355 prenotazioni, 10.279 firme digitali rilasciate, 602 imprese beneficiare di contributi, 18.618 attivazioni del cassetto digitale con un incremento di 5.743 nel 2021, 713 depositi di brevetti e marchi; ma anche 2.757 mandati e reversali, 432 tra delibere e determinazioni, oltre 95.988 protocolli in entrata e in uscita e molte altre attività, non meno importanti.

Numeri che oltre a evidenziare l’importanza e l’efficienza della struttura camerale, rappresentano anche la cartina tornasole della grande vivacità dimostrata dal tessuto economico locale, perché dietro la maggior parte degli atti e procedure svolte vi è naturalmente una richiesta, e dunque una qualche attività, da parte delle imprese del territorio.

«Sicuramente quello che sta per concludersi è stato un anno di rilancio economico – sottolinea il presidente della Camera di Commercio di Vicenza Giorgio Xoccato – grazie principalmente alla capacità di combattere la pandemia con i vaccini, ma anche di adattarsi alle nuove condizioni di vita e lavoro e, in particolare per il mondo delle imprese, di reinventare velocemente nuovi modelli di business e nuove opportunità di crescita. Allo stesso tempo, il 2021 è stato anche un anno difficile da interpretare e caratterizzato da diverse contraddizioni, ma nonostante le difficoltà anche quest’anno l’attività della Camera di Commercio ha espresso numeri elevati».

E accanto ai servizi rivolti alle imprese, altrettanto significativo è stato l’impegno dell’Ente Camerale berico per sostenere progetti e iniziative in grado di creare un volano duraturo per lo sviluppo economico del territorio. A questo riguardo il presidente Xoccato cita alcuni esempi: «Gli importanti investimenti sulla formazione sia universitaria che di specializzazione tecnica (ITS) stanno portando i loro frutti e la crescita digitale delle nostre imprese non è più un concetto intangibile, ma una certezza e un valore aggiunto imprescindibile dello sviluppo economico. Voglio ricordare inoltre l’adesione della Camera di Commercio al progetto pilota dello sviluppo sostenibile dell’Area Berica, un modello che confido possa estendersi al fine di utilizzare al meglio le ingenti risorse del PNRR. Con tutto ciò, il 2022 oramai alle porte ci porterà ancora nuove iniziative a supporto delle imprese, oltre ad un ulteriore sforzo per migliorare l’efficienza e la qualità dei servizi camerali».

Questi gli impegni e gli obiettivi che sono stati condivisi per il prossimo anno dalla Giunta della Camera di Commercio di Vicenza, composta oltre che dal presidente Xoccato, dalla vicepresidente Grazia Chisin e dai consiglieri Martino Cerantola, Nereo Dalla Vecchia, Mirka Pellizzaro, Nicola Piccolo, Daniele Valeri e Onorio Zen.