Cittadella è la prima città veneta della cultura

In primo piano l’assessore regionale Cristiano Corazzari
In primo piano l’assessore regionale Cristiano Corazzari

Venezia, 12 novembre 2021 – È Cittadella (Padova) la prima “Città veneta della cultura”. Si è riunita oggi la Commissione regionale preposta alla valutazione delle candidature e all’assegnazione del titolo e composta da tre consiglieri regionali, due rappresentanti di UNPLI Veneto, due di Anci Veneto e da un delegato dell’area marketing territoriale, cultura, turismo, agricoltura e sport della Giunta regionale.

E’ la prima volta dall’approvazione della legge regionale n. 20 del 30 giugno 2021 che viene conferito il titolo di “Città veneta della cultura”, riconoscimento dedicato ad un comune del Veneto in ambito culturale, al fine di sostenere e promuovere la valorizzazione e la fruizione del patrimonio culturale materiale e immateriale, la crescita del turismo e degli investimenti nel territorio, la conservazione dell’identità, la creatività, l’innovazione, la crescita economica e sociale del territorio.

Tre le città candidate: oltre a Cittadella, Portogruaro (Ve) e Malcesine (Vr). Al Comune di Cittadella è assegnato un contributo di 100 mila euro per la realizzazione del progetto presentato.

“La nuova legge e il titolo che istituisce rappresentano per noi un concetto di valorizzazione per quelle realtà che abbiamo nel territorio che investono nell’arte e nella cultura – commenta l’assessore regionale alla Cultura Cristiano Corazzari – Si tratta di un titolo in linea con le esperienze delle capitali della cultura europea e nazionale, ed è uno strumento valido per far conoscere anche i luoghi meno noti del Veneto, migliorandone la consapevolezza culturale e turistica. Un plauso al Comune di Cittadella e grazie alle amministrazioni che hanno partecipato a questa prima edizione oltre ai componenti della commissione per il lavoro svolto”.