I grandi rossi veneti puntano al Regno Unito

21 ottobre 2021 – I grandi rossi veneti puntano al Regno Unito. Dopo l’edizione speciale del Vinitaly continua l’attenzione di Coldiretti Veneto verso i produttori vitivinicoli delle denominazioni storiche che su piattaforma web hanno incontrato i buyer inglesi, selezionati dall’ufficio ICE di Londra. Degustazioni a distanza e contatti diretti hanno animato il webinar organizzato grazie al progetto legato ai finanziamenti Ue Ocm Vino Paesi Terzi.

Dai territori più vocati per i tagli bordolesi del territorio regionale dal Lison Pramaggiore al Piave, dal Montello fino ai Colli Berici e Euganei, circa una decina di cantine hanno presentato la loro produzione. “I vini rossi da vitigno internazionale (Merlot e Cabernet) sono ancora i principali vini consumati sui mercati internazionali – commenta Coldiretti Veneto –  Nel Regno Unito arrivano molti vini dal Nuovo Mondo, è quindi la piazza ideale per confrontarsi con la concorrenza internazionale e proporre le produzioni più qualificate che per qualità e prezzo sono in grado di dare il meglio”. “Oltre a qualità e prezzo, gli importatori inglesi danno sempre più importanza a sostenibilità, metodi biologico e biodinamico di produzione, conservazione della biodiversità e generale eticità delle aziende” –  spiegano i tecnici dell’Osservatorio Vitivinicolo di Coldiretti Veneto. L’incontro è stato moderato da Alessandro Torcoli di Civiltà del Bere, ed è il terzo evento online organizzato da Coldiretti Veneto. Prossimo appuntamento il mercato norvegese.