Flormart. Luca Veronesi, direttore generale di Padova Hall: «Sinergia che garantirà importanti possibilità di sviluppo e nuovi apporti di competenza, ma anche la permanenza di Flormart a Padova, sede a cui è legata profondamente sin dalla sua nascita»

14 ottobre – Si terrà dal 24 al 26 novembre in Fiera di Padova la 71esima edizione di Flormart, lo storico salone internazionale del florovivaismo, del verde e del paesaggio. L’evento riparte in presenza, dopo la sospensione dello scorso anno a causa dell’emergenza Covid, nel segno di un’importante novità: la manifestazione viene gestita in collaborazione con Fiere di Parma a seguito di un accordo sottoscritto nei mesi scorsi. Un ulteriore tassello nella strategia “multi partnership” avviata nel 2021 da Padova Hall che ha consentito, in sinergia con realtà affermate del sistema fieristico nazionale, di consolidare le prospettive di sviluppo di importanti eventi quali, oltre a Flormart, Green Logistics Expo e BeComics!.
 
«Flormart è il momento più importante di incontro tra tutte le realtà che devono lavorare in sinergia nel favorire l’impronta verde delle città» dichiara Chiara Gallani, assessora all’ambiente, verde e parchi del Comune di Padova. «Le scelte politiche e pianificatorie hanno bisogno di un mercato di soggetti qualificati che operano nel settore e la Fiera di Padova ancora una volta diventa prezioso luogo di incontro. Parliamo di realtà che, offrendo servizi sia agli enti pubblici che ai privati, devono rispondere sempre meglio alle necessità di aumento della quantità e aumento di qualità del verde nei contesti urbani. Flormart, che finalmente torna in presenza, è un’opportunità importante per Padova – aggiunge l’assessora – ed è una di quelle occasioni che contribuisce a rendere attrattiva la nostra città per gli operatori del settore: dagli enti territoriali a quelli ministeriali, dai soggetti culturali fino alle aziende, in un confronto sulla sostenibilità a 360 gradi».