L’assessore rgionale alla Sanità incontra i rappresentanti degli Ordini infermieristici

Venezia 7 ottobre 2021 – Lassessore regionale alla Sanità e ai Servizi sociali ha incontrato oggi i rappresentanti degli Ordini delle Professioni infermieristiche del Veneto.

“Si è trattato di un incontro molto proficuo e collaborativo che ha affrontato i molti aspetti e gli ulteriori sviluppi delle professioni infermieristiche nell’ambito del nostro servizio sanitario – afferma l’Assessore -. Ho apprezzato molto la grande disponibilità da parte degli OPI soprattutto pensando ai nuovi modelli organizzativi, alle sfide che accompagneranno il PNRR ma soprattutto per continuare a garantire il corretto livello di assistenza sul territorio oltre che all’interno dei vari presidi e delle strutture protette”.

“L’incontro con gli OPI – prosegue l’Assessore – è stata l’occasione per fare il punto su alcuni temi importanti come la formazione complementare specifica. Una materia di grande attualità soprattutto per i settori che oggi sono in maggiore difficoltà come Pronto soccorso, Anestesia e Rianimazione o l’ambito sociosanitario. Sono stati istituiti i percorsi di formazione complementare regionale per l’acquisizione di competenze avanzate e sono stati attivati tre percorsi formativi pilota negli ambiti della gestione degli accessi vascolari, assistenza anestesiologica e nella continuità delle cure. Si tratta di un momento di crescita importante per questo ambito professionale perché il professionista che viene riconosciuto ‘esperto’ è dotato di un’elevata capacità clinica specifica che lo pone anche come riferimento professionale per i colleghi in qualità di team leader. Particolare attenzione è stata assicurata anche nella formazione di nuovi professionisti con l’avvio di un nuovo progetto di formazione complementare per incarico professionale di ‘esperto’ per i tutor di tutti i corsi di laurea delle professioni sanitarie”.

Nell’incontro è stata anche affrontata l’istituzione dei gruppi di lavoro per lo sviluppo di competenze clinico organizzative nell’area Emergenza-Urgenza e per la revisione dei modelli organizzativi della Day e Week Surgery, nonché del tavolo dedicato alla riorganizzazione delle RSA.