Lavoro. Tavolo Mise su crisi moda


Venezia, 22 aprile 2021 – “È un segnale positivo che il Ministero dello Sviluppo Economico abbia deciso di affrontare le crisi per settori economici e non solo attraverso tavoli legati alla situazione della singola crisi aziendale. È esattamente ciò che abbiamo iniziato a fare in Veneto con tutte le strutture, dall’Unità di Crisi alla Direzione Lavoro, da diversi anni ed oggi sempre più in sinergia con il settore dello sviluppo economico”.

Così l’Assessore regionale al Lavoro Elena Donazzan commenta l’incontro che c’è stato oggi pomeriggio convocato dal MISE con i sindacati generali per parlare del settore della moda.

“Mesi fa – ricorda ancora l’Assessore veneto – abbiamo anticipato il tema della criticità del settore della moda che per il Veneto significa una filiera molto corta in termini territoriali, molto lunga in termini di realtà imprenditoriali dell’artigianato, del commercio, dell’industria e dei servizi collegati. Fin da aprile 2020 al tavolo della moda del Veneto Confindustria, Confartigianato, Confesercenti, Confcommercio avevano dato un chiaro segnale di allarme perché i negozi chiusi indicano l’interruzione della filiera”.

“Il Veneto, come oramai sappiamo, anticipa una metodologia di lavoro – conclude Donazzan – e il tavolo della moda, che abbiamo voluto come tavolo di crisi nazionale,
mi vede partecipare insieme al collega allo sviluppo economico Roberto Marcato perché serve per affrontare strategicamente e strutturalmente, con tutti gli strumenti necessari, l’aiuto che dobbiamo dare ad una filiera di grande importanza e di grande qualità per il Veneto e per l’Italia tutta”.