Turismo. Albergatori veneziani: 2021 sarà un altro anno perso “Speriamo effetto volano per il 2022, già le prime prenotazioni”

Venezia 16 marzo 2021 – “Il 2021 e’ considerato un anno perso. Nel 2020 abbiamo perso l’85%-90% del fatturato e non ci sono i presupposti per un miglioramento in termini economici”. Lo afferma parlando alla ‘Dire’ Daniele Minotto, vicedirettore Ava (Associazione veneziana albergatori). “Bene ha fatto l’amministrazione ad aver confermato sia il Salone nautico che la Biennale, saranno un segnale positivo ma non la soluzione all’occupazione delle strutture”, continua Minotto. “La speranza e’ che con un buon avanzamento della campagna vaccinale da settembre si possa riprogrammare una stagione turistica senza ulteriori stop and go”, spiega il vicepresidente dell’associazione ricordando che dopo l’acqua alta del novembre 2019, che aveva fermato il turismo, si stava assistendo ad una sorta di volano, probabilmente anche grazie a prezzi piu’ bassi.
Trend che e’ stato poi ovviamente interrotto bruscamente dallo scoppio della pandemia. “Il 2020 sara’ il primo anno di ripresa, vediamo gia’ le prime prenotazioni ed e’ inusuale con un anticipo del genere”, conclude Minotto.
L’accordo con Firenze
Speriamo si unisca anche Roma, fiducia nell’operato di Brugnaro
“È positivo che ci sia un accordo tra due delle piu’ importanti citta’ d’Italia, Venezia e Firenze, e la speranza e’ che si unisca anche la citta’ di Roma”. Cosi’
Daniele Minotto, vice direttore Ava (Associazione veneziana albergatori), commenta alla ‘Dire’ il decalogo per le citta’ d’arte ‘#NONmetterledaparte’ presentato oggi dai sindaci di Venezia e Firenze, Luigi Brugnaro e Dario Nardella. “Noi abbiamo fiducia nell’operato dell’amministrazione Brugnaro”, continua Minotto, assicurando che Ava dara’ “supporto a questa iniziativa”. Positivo e’ poi il tentativo, incluso nel decalogo, di “creare un mercato corretto riducendo la concorrenza sleale”, conclude Minotto facendo riferimento alla regolamentazione delle locazioni turistiche suggerita dal documento. (Agenzia Dire)