Federalberghi Padova. Confcommercio approva una petizione per sollecitare il Governo ad intervenire a tutela dell’intero comparto del turismo

Padova 27 gennaio 2021 _ Federalberghi ha inviato al Governo una petizione per chiedere con urgenza un intervento che metta in tutela il comparto del turismo.
Di seguito si allega la nota inviata ai soci di Federalberghi Confcommercio a margine dell’assemblea straordinaria nazionale da parte della presidente di Padova Hotels Monica Soranzo. Cari colleghi, l’assemblea generale di Federalberghi, riunita oggi in seduta straordinaria, ha approvato una petizione  per sollecitare il Governo italiano a intervenire con urgenza a tutela delle imprese e dei lavoratori del turismo prima che sia troppo tardi.

La petizione, nel rammentare i danni devastanti subiti dalle strutture ricettive e termali a causa della pandemia, elenca gli interventi principali richiesti dagli albergatori: riconoscimento di ristori efficaci, che ristabiliscano equità per l’anno 2020 ed accompagnino le imprese anche nei mesi a venire; interventi sulla liquidità (proroga delle rate dei mutui e concessione di prestiti ventennali); esonero per il 2021 dal pagamento delle imposte (in primis, IMU, TARI e canone RAI); sostegno alle imprese in affitto per il pagamento del canone di locazione; incentivi per la riqualificazione delle strutture ricettive; riduzione dell’aliquota IVA al 5% in analogia con quanto avvenuto in altri Paesi europei; sgravi contributivi per le imprese che richiamano in servizio il personale; sostegno al reddito per i lavoratori che rimangono disoccupati o sospesi.
La petizione richiama anche la necessità di aggiornare le disposizioni dell’Unione Europea comunitarie che disciplinano gli aiuti di stato a sostegno dell’economia durante la pandemia (cosiddetto “temporary framework”), al fine di aumentare l’intensità degli aiuti che è possibile erogare a ciascuna impresa e di ampliare il periodo di applicabilità, che in assenza di una proroga si concluderebbe il 30 giugno prossimo.
Vi invito ad  aggiungere la vostra firma alla petizione, sottoscrivendola online, sulla piattaforma change.org, all’indirizzo https://www.change.org/salviamo-le-imprese-e-i-lavoratori-del-turismo.