La Campagna Social dell’Ascom per aiutare i negozi di vicinato

Padova 4 dicembre 2020 – Sicuro: non sarà un Natale come gli altri. “Ma proprio perché non potrà essere il Natale che tutti ci auguravamo – è il pensiero del presidente dell’Ascom Confcommercio, Patrizio Bertin – come associazione dovevamo fare qualcosa per incentivare gli acquisti nei negozi di vicinato”.
Detto, fatto. Nei giorni scorsi sono stati lanciati i messaggi “Senza fretta, senza ressa, il negozio sottocasa ti aspetta” e poi “A Natale cambia! da pacco … a regalo” con l’eloquente immagine di un classico pacco anonimo da e-commerce contrapposto ad un bel pacchetto incartato e infiocchettato.
Bastava così? No, c’era (e c’è) anche bisogno che i consumatori che apprezzano il negozio di vicinato, lo comunicassero.
“In tanti – continua Bertin – ogni volta che entrano in negozio testimoniano della loro volontà di essere d’aiuto, con un acquisto, non solo al commerciante di riferimento, ma anche all’intero tessuto sociale cittadino che, senza negozi, perde la propria anima”.
Ecco allora che, dalla prossima settimana, una campagna social verrà in aiuto dei negozi dove i clienti che hanno fatto un acquisto verranno invitati a farsi un selfie o scattare una foto con un cartello dove campeggia la scritta #sottocasamiconviene – Anch’io ho scelto i negozi di vicinato.
“A questo punto – spiegano negli uffici dell’Ascom Confcommercio di Padova – si aprono due strade: quella per chi è social e dispone, ad esempio, di un profilo Facebook o Instagram e quella per chi non ha dimestichezza con i social”.
Nel primo caso, fatta la foto con cartello (e ovviamente negoziante) il cliente potrà pubblicarla sui propri social taggando i profili di Ascom Padova @ascompd e @ascompadova indicando anche il nome del negozio e aggiungendo l’hashtag dell’iniziativa #sottocasamiconviene.
Se invece i social sono ancora qualcosa di ostico, niente paura.
“Siccome tutti abbiamo ormai dimestichezza con whatsapp – spiegano all’Ascom – sarà sufficiente inviare la foto coi nomi del cliente e del negozio al numero whatsapp 351 7067440. A pubblicarla ci penseremo noi”.
Naturalmente ogni foto costituirà un invito a rivolgersi ai negozi sottocasa, ma la curiosità, a questo punto, è vedere chi, tra quanti decideranno di farsi la foto, appartiene a quella categoria di “persone in vista”.
“Ci auguriamo – conclude Bertin – che i nomi noti siano molti: saranno veri e propri influencer se non proprio in grado di risollevare le sorti di un commercio in difficoltà, almeno in grado di veicolare verso i negozi di vicinato acquisti che, diversamente, sarebbero appannaggio dell’e-commerce”.