Veneto. Finanziate tutte le domande del bando su export per aziende in forma aggregata

Venezia, 7 agosto 2020 – La giunta regionale ha dato il via libera alla delibera che aumenta la dotazione finanziaria relativa al “Bando per il sostegno a progetti di promozione dell’export sviluppati da Distretti industriali, Reti Innovative regionali e Aggregazioni di imprese” di ulteriori 1.491.000 euro, portando a 11.491.000 euro la dotazione complessiva.
“Con questo nuovo stanziamento la Regione conferma l’impegno A sostenere le nostre aziende nel risollevarsi dalla crisi post-emergenza, – commenta l’assessore allo sviluppo economico del Veneto – è fondamentale ritornare ad investire, soprattutto in attività come l’export che sono nel DNA dell’imprenditoria veneta. Progetti che la Regione continua a sostenere con il massimo impegno per offrire occasioni di rilancio della nostra economia bisognosa di ossigeno”.
Il bando è destinato ad azioni per l’internazionalizzazione delle aziende venete nell’ambito di forme aggregate: distretti industriali, reti innovative regionali e aggregazioni di imprese. Tra i progetti finanziati 18 sono le domande presentate da distretti industriali e reti innovative, 27 quelle avanzate da aggregazioni di imprese.
“Il bando ha avuto un notevole successo, oltre le aspettative, e la cifra stanziata permette di finanziare tutte le domande pervenute, – precisa l’assessore – con i 10 milioni di euro che avevamo messo complessivamente a bando all’inizio, infatti, abbiamo finanziato 45 domande. Erano rimaste 7 domande ammissibili presentate da aggregazioni di imprese per una richiesta complessiva di contributo pari a circa 1.491.000 euro. Con questa delibera diamo risposta a tutti”.