BtoB online: i markeplace avranno sempre maggior impatto sul fatturato anche se non si sostituiranno ai canali tradizionali

Fiere bloccate, commerciali impossibilitati a raggiungere taluni paesi, costi di trasferta aumentati, senza contare i necessari periodi di quarantena imposti dalle normative. Il commercio nazionale e internazionale è chiaramente messo in difficoltà dalla pandemia e le imprese stanno cercando via alternative e parallele per poter continuare a tessere i propri rapporti commerciali con clienti nuovi e consolidati.
“Se nel BtoC il pensiero immediato va ai principali marketplace internazionali con cui tutti noi abbiamo familiarità – afferma Martina Vazzoler, esperta in commercio digitale e docente del desk digitale di Confindustria Vicenza, Vic Digital -, le aziende BtoB invece scontano qualche preconcetto nell’affrontare la possibilità di fare e-commerce. Le previsioni però ci dicono che nei prossimi 3 anni la vendita online del comparto B2B avrà una crescita esponenziale e, con le difficoltà dovute alla pandemia, questo canale sta avendo un’accelerazione eccezionale già oggi sia nella quantità di aziende coinvolte, sia nel valore di merce scambiata. Si tratta comunque di un canale che si affianca a quelli tradizionali, non vuole certo sostituirsi anche se avrà sempre maggior impatto sul fatturato delle aziende”.
Proprio per questo VIC digital organizza un webinar intitolato “E-commerce B2B: il commercio digitale tra le imprese” (iscrizioni unicamente dal sito di Confindustria Vicenza nella sezione Eventi), tenuto proprio da Martina Vazzoler, che si terrà venerdì 17 luglio alle ore 14.00, per esplorare le opportunità per le aziende italiane nella vendita online in Italia e all’estero.
“Che si tratti di effettiva compravendita o di ricerca di fornitori per la filiera produttiva, anche tra le aziende italiane il movimento che si sta sviluppando attorno a questo canale è crescente. Netcomm ci dice però che nel 2019 solo il 18% delle aziende B2B italiane era su marketplace, quindi ci sono sicuramente chance per fare meglio e, come sempre, i primi che riusciranno ad entrare bene su questi canali, avranno tutti i vantaggi del first mover. Senza contare che negli Stati Uniti e in Asia il fenomeno presenta numeri molto più rilevanti”, continua Vazzoler, da pochi giorni anche in libreria con “#Homodigitalis – Verso un nuovo paradigma umano nell’era digitale” (della collana Tracce di Hoepli curata da Paolo Iabichino).
Durante l’incontro verranno presentanti i nuovi scenari e i trend che ci si aspetta emergano nel prossimo quinquennio nel B2B online in Italia e all’estero e, per orientarsi tra le centinaia di portali specializzati per settore e paese alternativi ad Amazon Business e Alibaba (che comunque saranno al centro di un approfondimento), ai partecipanti verrà inviata una vera e propria mappa per iniziare dei marketplace B2B del mondo.
Il webinar sarà inoltre il primo step di un percorso che Vic Digital propone a imprenditori, commerciali, marketing manager e comunicatori con la Digital Academy che per la prima volta sarà in versione e-learning, ovvero con video-lezioni che potranno essere visionate quando e dove si vuole, e che prevede ben due corsi sulla vendita online con Martina Vazzoler: “Vendere online sui marketplace” e “Vendere su Amazon – corso completo”.