Regione Veneto. Oltre 20 milioni di euro a fondo perduto per le imprese e i settori più colpiti

La Giunta ha approvato oggi una delibera che prevede un nuovo bando a sostegno delle imprese colpite dagli effetti dell’emergenza Covid-19. Il bando, a valere sull’Azione 3.1.1 del POR FESR 2014-2020, mette a disposizione 20.630.938,85 euro ed è rivolto alle micro e piccole imprese del commercio al dettaglio, della somministrazione e dei servizi alla persona.  
“Stiamo procedendo spediti con il piano Ora Veneto – spiega l’Assessore allo sviluppo economico Roberto Marcato, che ha proposto la delibera di concerto con il collega Federico Caner – con questa nuova delibera intendiamo dare risposta alle imprese dei settori maggiormente colpiti dalle conseguenze dell’emergenza sanitaria. Si tratta delle piccole imprese del commercio, i bar e le aziende della somministrazione, dei servizi alla persona”.
Potranno usufruire delle agevolazioni esclusivamente le imprese sospese per effetto del DPCM dell’11 marzo 2020. I contributi messi a bando hanno l’obiettivo di aiutare le imprese a coprire le spese straordinarie legate alla ripartenza, in particolare i sovraccosti legati al rispetto delle prescrizioni igienico-sanitarie previste dalle normative nazionali e dalle linee guida per la riapertura delle attività economiche e produttive recepite con Ordinanza del Presidente Zaia.  


“Il nostro obiettivo è dare un aiuto concreto alla ripartenza – conclude l’Assessore – soprattutto a quelle attività più piccole che maggiormente hanno sofferto gli effetti della chiusura per il lockdown. Per questo abbiamo scelto di dare contributi a fondo perduto, per dare il maggior sostegno possibile alle nostre piccole attività che stanno cercando di ripartire. Il bando, inoltre, è stato pensato per consentire una risposta celere alle esigenze dei beneficiari e prevede modalità di partecipazione semplificate. Ci tengo a sottolineare, a tal proposito, che non si tratta di un bando a click day. Le imprese potranno accedere alla fase di prenotazione on-line dal 2 luglio 2020 al 14 luglio 2020 e il contributo verrà assegnato tenendo conto del numero di addetti e del fatturato”.