Un giorno di lavoro per una Blink Bag

I pellami pregiati e gli accessori esclusivi vengono scelti dalle due stiliste padovane nelle aziende artigianali del veneziano, il distretto di produzione apprezzato in tutto il mondo. Perché le borse Beblasé, fatte a mano in Italia, stanno per uscire dai confini. Sono in ogni senso un dettaglio di stile irresistibile, un perfetto equilibrio tra purezza geometrica e opulenza decorativa, dove le linee rigorose e essenziali si combinano con i materiali più raffinati.
Le designers padovane Cristiana Pellegrino e Giovanna Cascella, unendo le loro diverse esperienze nella moda, hanno fondato il marchio Beblasé. “Per trasmettere emozioni e affermare nel mondo degli accessori un nuovo stile e un nuovo lusso”, affermano le due stiliste.

 

Il plus del brand è l’innovazione stilistica certificata da un brevetto depositato: il progett o Flap Line è rappresentato da una borsa rivoluzionaria, trasformabile con un elegante e semplice movimento della patta. La Flap Line si distingue per la sua innovativa versatilità che rende questo brand davvero unico.
Le designers selezionano con cura pellami e accessori, e ogni artigiano segue il processo di realizzazione di ciascuna borsa dall’inizio alla fine: per completare una Beblasé Blink Bag ci vuole più di un giorno di lavoro. Questo esprime il vero significato di “hand made in Italy”, in aggiunta al fatto che la produzione avviene totalmente in Italia, nel distretto veneto della Riviera del Brenta, sede dei più accreditati laboratori di pellami, divenuti negli anni il punto di riferimento per le più rinomate maison di moda.
La mission del brand è valorizzare l’unicità di ogni donna in ogni momento della giornata. Blasé è l’aggettivo francese, usato ugualmente in inglese e in italiano, che significa “disincantato”. Questo il marchio vuole esprimere con le parole “be blasé”: uno spirito gioiosamente snob e ipercontemporaneo. Ciò che ne scaturisce è una allure unica e inimitabile.